Italiano | English A A A | site map
menu ≡

RDM Srl

L’impresa
RDM srl, con sede a Buttrio, opera nel campo della progettazione meccanica ed industriale fornendo servizi di ingegneria alle aziende impegnate nel settore della ricerca e sviluppo per la realizzazione di nuovi prototipi. RDM utilizza esclusivamente tecnologie CAD/CAE tridimensionali (I-DEAS, SolidEdge, ADAMS) che, oltre ad ottimizzare l’attività di progettazione avanzata, consentono di effettuare analisi strutturali con il metodo ad elementi (FEM), prototipi virtuali e simulazioni cineto-dinamiche.

L’esigenza
RDM si è spesso scontrata con le difficoltà di visualizzazione e manipolazione di modelli 3D complessi che contraddistinguono le attuali tecniche di analisi e discussione dei progetti. Tipicamente l’analisi di un progetto avviene ancora spesso guardando diverse viste del modello 3D su stampe. L’evidente svantaggio di questa metodologia risiede nella staticità, ovvero nell’impossibilità di variare agevolmente il punto di vista sul modello. Tale limitazione è causa di frequenti incomprensioni tra progettisti e committenti che, non disponendo del controllo sulla visualizzazione del progetto, incappano frequentemente in sviste, che si manifesteranno solo quando il relativo componente sarà realizzato.

La soluzione
RDM si è rivolta quindi a Friuli Innovazione proponendosi per l’iniziativa Bando alle Imprese che ha finanziato azioni di ricerca e trasferimento tecnologico di rilievo su presentazione di progetti di sviluppo. In particolare RDM ha presentato un progetto innovativo per ovviare alla presenza dell’intermediario (tipicamente un progettista), indispensabile perché le tecniche di manipolazione dei software CAD sono eccessivamente macchinose e poco intuitive per essere utilizzate direttamente dal committente. L’idea è quella di introdurre, oltre alla qualità grafica dei più recenti ed evoluti software, tecniche di realtà virtuale, per favorire l’accessibilità ai progetti e alla loro elaborazione.
In questo senso è nata la partnership con il Laboratorio d’Interazione Uomo-Macchina dell’Università di Udine (HCI Lab) con cui è stata definita una collaborazione per definire una linea di ricerca sostenibile dal punto di vista economico e tecnologico.

I risultati
Il progetto ha raggiunto gli obiettivi prefissati e nella sede di RDM è stato allestito un sistema di proiezione stereoscopica che, tramite il software RDM Viewer, consente la visualizzazione di modelli 3D prodotti da diversi software CAD commerciali. Il software integra un’avanzata periferica a sei gradi di libertà che consente di maneggiare in modo naturale ed intuitivo I modelli 3D al fine di ottenere le visualizzazioni desiderate. Si sono inoltre intraviste direzioni di sviluppo di particolare interesse come la possibilità di aggiungere funzionalità di interattività avanzata con i modelli 3D (ad esempio in supporto alla definizione dei comportamenti cinematica – movimentazioni di parti meccaniche).

I partner 
Friuli Innovazione - Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico, partner che ha promosso e coordinato Bando alle imprese, iniziativa che ha finanziato azioni di ricerca e di trasferimento tecnologico per mobilità (tra cui il progetto di RDM) coinvolgendo PMI ed enti pubblici che svolgono ricerca in Regione, in relazione a piccoli progetti rivolti alla collaborazione tra imprese/università/centri di ricerca/parchi scientifici, alla valorizzazione di capitale umano altamente qualificato ed allo sviluppo competitivo.

Università degli Studi di Udine – Laboratorio d’Interazione Uomo-Macchina (HCI Lab), partner presso cui è stato attivato un assegno di ricerca ed è stata sviluppata la parte del progetto relativa alle tecniche di realtà virtuale.