Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Istituto di Genomica Applicata

L’Istituto di Genomica Applicata (IGA) nasce nel 2006 su iniziativa di un gruppo di ricercatori dell’Università di Udine con competenze multidisciplinari nel campo della genomica, della bioinformatica e del miglioramento genetico. L’istituto in poco tempo si è affermato come centro di ricerca scientifica di eccellenza a livello internazionale nel settore della genomica strutturale e funzionale degli organismi viventi, diventando il primo centro di sequenziamento in Italia e tra i primi in Europa.
Attualmente lo staff dell’IGA è costituito da 25 ricercatori con competenze di genetica, genomica strutturale e funzionale, biologia, biochimica, matematica applicata ai sistemi biologici, informatica. Il Direttore Scientifico è il Prof. Michele Morgante (accademico dei Lincei).

I campi di attività dell'IGA sono:

  • ricerca sulla diversità genetica e sul rapporto con la diversità fenotipica degli organismi viventi;
  • studio delle basi genetiche di caratteri complessi, in particolare quelli di interesse per l’agricoltura, per la salute umana e per la sicurezza alimentare e ambientale;
  • studio dei meccanismi e processi di evoluzione dei genomi e degli organismi viventi;
  • identificazione e valorizzazione delle risorse genetiche esistenti in natura, per la risoluzione di problemi nel settore agroalimentare;
  • sviluppo di algoritmi e metodi per la descrizione, l’analisi, la simulazione e la predizione di sistemi biologici.

 

In particolare, l’IGA svolge ricerche di genomica strutturale e funzionale in specie vegetali come vite, frumento, pioppo da biomassa, caffé, olivo, Citrus, specie animali e ittiche. I progetti sono finanziati da UE, Governo Italiano, Amministrazioni regionali, Istituti di ricerca, compagnie private.
L’IGA ha al suo attivo il sequenziamento del genoma della vite in collaborazione con Genoscope di Parigi (completato nel 2007) e il sequenziamento del genoma del pesco in collaborazione con il Joint Genome Institute del US Department of Energy, USA (completato nel 2009).Il sequenziamento del genoma della vite è un progetto italo-francese avviato ufficialmente nel 2005 con la sottoscrizione di un accordo di collaborazione tra i due Paesi. Il gruppo di studiosi che fa capo all’IGA, dopo aver completato la prima mappatura fisica della vite, ha partecipato assieme agli altri partner nazionali e internazionali al progetto che ha ottenuto la prima versione della sequenza (cioè la decodificazione di 500 milioni di basi del DNA della vite) del genoma della vite nel giro di un anno con la pubblicazione dei risultati sulla rivista Nature. Il completamento del sequenziamento del genoma della vite, oltre a portare il Friuli ai più alti livelli della ricerca scientifica, garantirà ricadute a breve e medio termine al settore vitivinicolo, grazie alla possibilità di creare nuove varietà di vite di maggiore qualità e resistenti ai funghi, e di realizzare la caratterizzazione di varietà e cloni di vite per i vivaisti. Il mercato primario relativamente a questo primo progetto sono i vivaisti viticoli che producono le barbatelle destinate ai viticoltori e, a seguire, le imprese operanti nel campo delle biotecnologie e della bioinformatica.

Dotazioni di laboratorio

L’Istituto di Genomica Applicata è insediato al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine, dove sono stati allestiti un centro di sequenziamento di DNA (che utilizza sia macchine di sequenziamento tradizionale Sanger, che macchine di seconda generazione Illumina-Solexa) e un centro di biologia computazionale con macchine per il calcolo parallelo, 75 Tb per lo stoccaggio dei dati e competenze per lo sviluppo di LIMS (Laboratory Information Management Systems), DBMS (DataBase Management Systems), algoritmi e software per l’analisi strutturale e funzionale di sequenze di DNA.

Servizi per l’esterno

Nel 2009 l’IGA ha costituito IGA Tecnhology Services, la società di servizi che si occupa di gestire le commesse e i servizi esterni dell'Istituto. La società dispone di due sequenziatori Illumina di seconda generazione e di una macchina di terza generazione in grado di decifrare in una sola corsa circa 600 miliardi di basi, corrispondenti a 6 genomi umani completi, fino a 60 genomi di piante, o 3.000 genomi batterici. La società è in grado di rispondere alle richieste di analisi provenienti da università, centri di ricerca ed enti pubblici attivi nel settore delle biotecnologie vegetali, ma anche in quello animale e medicale.

I.G.A. Istituto di Genomica Applicata
via Jacopo Linussio, 51 - 33100 Udine

Tel: 0432/629781-782-783-784-785-786

Fax: 0432/603887

E-mail: info@igatechnology.com

Sito web: www.appliedgenomics.org