Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Anche Soplaya tra i vincitori degli Oscar Green dell'agricoltura

Stampa questa pagina Invia questa pagina Facebook Twitter

14/07/2017

Dal vino per la pace all’olivello spinoso, dai trasformati delle uova al labirinto del mais, dalla start up innovativa alla filiera del Medio Friuli. Angela Bortoluzzi della Borgo Tintor di Gradisca per la categoria 'Impresa 2.Terra', Riccardo Vanone della Rodaro Caterina di Premariacco per 'Crea', Sebastiano Pascolo della Pascolo Sergio di Basiliano per 'Campagna Amica', Fabio Tosoratti della Tosoratti Claudio e Candussio Pia di Bagnaria Arsa per 'We Green', la startup Soplaya di Udine, incubata a Friuli Innovazione,  per 'Fare Rete'.

Il distretto economia solidale-Pan e Farine dal Friul di Miec di Mereto di Tomba per 'Agri You'. Sono i 6 vincitori dell’undicesima edizione di Oscar Green, l’iniziativa dedicata ai giovani agricoltori capaci di produrre il buono e il bello del territorio regionale, sulla strada dell’ecosostenibile e al passo con il progresso tecnologico.

Anche quest’anno il concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa, patrocinato dal ministero Politiche agricole, ha premiato l’innovazione, valorizzato i progetti dei giovani imprenditori agricoli (ma non solo) e promosso l’agricoltura di qualità. Le premiazioni dei progetti Fvg si sono tenute nella sala convegni di Villa Manin di Passariano, in occasione dell’incontro intergenerazionale 'Dalle radici ai germogli-L’impresa familiare agricola linfa per la società' che ha visto giovani, donne e senior di Coldiretti coinvolti in una riflessione sull’importanza delle relazioni tra generazioni nel successo dell’impresa familiare agricola. 

(fonte: Diario di Udine)

 

Home page