Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Assemblea nazionale APRE

Stampa questa pagina Invia questa pagina Facebook Twitter

27/05/2016

Dal FVG uno strumento per le regioni italiane per la sinergia tra fondi europei


Nel corso dell’assemblea annuale dell’Associazione per la Promozione della Ricerca Europea gli sportelli APRE del FVG a Roma presentano il documento di sintesi


Gli sportelli dell’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) di Udine e Trieste, che fanno capo rispettivamente a Friuli Innovazione e Area Science Park, hanno presentato nel corso dell’assemblea annuale dell’Agenzia svoltasi a Roma nei giorni scorsi, il documento di sintesi realizzato sul tema delle sinergie tra fondi ESIF e fondi Horizon 2020 in Italia.

Nel corso dei primi mesi del 2016 un gruppo di lavoro di sportelli APRE, coordinato appunto da quelli del FVG che ne sono stati i promotori, ha analizzato modalità messe in atto nelle singole regioni italiane per armonizzare e coordinare l’uso dei fondi di investimento strutturali europei (ovvero quelli gestiti direttamente dalle regioni attraverso i Programmi Operativi) e dei fondi Horizon 2020, gestiti invece direttamente dalla Commissione Europea.

Il documento, che mette in evidenza le opportunità derivanti da un coordinamento tra queste diverse tipologie di fondi UE per l’implementazione delle strategie di specializzazione intelligente regionali, illustra una serie di esempi e metodologie già applicate all’estero oppure originali.

Lo scopo dell’analisi, proposta congiuntamente dagli sportelli APRE del Friuli Venezia Giulia su richiesta della stessa Regione FVG, è diventare un utile strumento di lavoro per tutte le regioni italiane per aumentare l’impatto di utilizzo di questi fondi, come raccomandato dall’UE ed efficacemente fatto in altri Paesi.

Nel corso dell’assemblea annuale che riunisce gli oltre 100 soci di APRE è stato anche nominato il nuovo consiglio direttivo, il nuovo comitato tecnico scientifico e il nuovo presidente. Dopo 10 anni alla guida di APRE il dott. Andreta ha ceduto l’incarico ad Alessandro Damiani.

Home page