Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Certificazione ambiente e sicurezza per Friuli Innovazione

Stampa questa pagina Invia questa pagina Facebook Twitter

23/01/2009

Parco scientifico di Udine in prima linea sul fronte dell’ambiente, della salute e della sicurezza. Un nuovo qualificante obiettivo è infatti stato centrato da Friuli Innovazione, che ha ottenuto la prima certificazione di conformità da parte di Rina Spa, ente nazionale di certificazione. Lo annuncia il vice presidente di Friuli Innovazione Alberto Toffolutti che spiega che la prima certificazione di conformità è stata rilasciata lo scorso dicembre, a conclusione della fase di costruzione e avvio del Sistema di gestione ambientale e del sistema di gestione per la sicurezza per il Parco in conformità alle norme internazionali OHSAS 18001:2007 e ISO 14001:2004.

“Il nostro centro di ricerca e di trasferimento tecnologico - ha aggiunto – ha sempre posto grande attenzione ai temi dell’ambiente e della sicurezza, sia come settori di competenza nei quali sviluppare iniziative e progetti di ricerca sia come prerequisito fondamentale nello svolgimento delle proprie attività gestionali e operative secondo il puntuale e attento rispetto delle normative di riferimento”. “Il sistema adottato da Friuli Innovazione” - ha detto ancora – “si attuerà attraverso il monitoraggio dei consumi di risorse idriche ed energetiche, la prevenzione e riduzione dell’inquinamento, la gestione differenziata dei rifiuti, la riduzione del consumo di risorse non rinnovabili, la prevenzione di situazioni che possono causare danni alla salute del personale e una maggiore attenzione anche ai criteri di tipo ambientale e di rispetto della sicurezza sul lavoro nei confronti di fornitori e appaltatori”.

“Con questa importante iniziativa – ha spiegato il direttore Fabio Feruglio - Friuli Innovazione si è posto, da un lato, l’obiettivo di sperimentare in prima persona i processi che rispondono a crescenti esigenze sociali e legislative in tema di gestione ambientale e sicurezza sul lavoro; dall’altro quello di sostenere e diffondere questa cultura, sensibilizzando il personale interno, i collaboratori e le aziende ospitate al Parco sui modelli di comportamento e sulle procedure che consentono di svolgere il proprio lavoro nel rispetto dell’ambiente, della salute e della sicurezza”. Sono valori questi, che, oltre ad essere condivisi a livello nazionale e comunitario, costituisco una priorità politica e amministrativa anche per la nostra Regione unitamente a temi come quello della sostenibilità, della biodiversità, dell’equilibrio tra tutela ambientale e sviluppo industriale.

“Adottare un Sistema di gestione ambientale e sicurezza significa – ha aggiunto Feruglio - mettere a punto una serie di procedure che permettono di gestire le tematiche ambientali e della sicurezza in modo globale, sistematico e coerente riducendo i rischi e i costi legati agli incidenti e alle sanzioni attivando un processo continuo di miglioramento della qualità dei processi e dei servizi forniti”.

Home page