Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Delegazione di imprenditori argentini in visita a Friuli Innovazione

Stampa questa pagina Invia questa pagina Facebook Twitter

21/11/2017

Una delegazione composta da 13 imprenditori argentini, accompagnati dal Presidente di COSEF, Renzo Marinig, ha fatto oggi visita a Udine al Centro di Trasferimento Tecnologico Friuli Innovazione e al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli. 

Gli imprenditori argentini, prevalentemente attivi nei settori delle costruzioni e dell’agroalimentare, sono stati accolti dal Presidente di Friuli Innovazione, Germano Scarpa, che ha sottolineato come la mission di Friuli Innovazione sia duplice: da un lato promuovere la cultura dell’innovazione verso le aziende attive sul territorio, dall’altro sviluppare la cultura dell’imprenditorialità dei giovani del Friuli Venezia Giulia.
 
Particolare interesse negli imprenditori in visita ha suscitato il numero di aziende insediate al Parco scientifico e Tecnologico “Luigi Danieli” (circa 40), le modalità di insediamento per le realtà già attive, ma anche tutte le possibilità che una realtà come il Parco Scientifico offre alle Startup e alle idee di impresa.
“Il vantaggio di insediarsi al Parco Scientifico – ha sottolineato a questo proposito il Presidente Scarpa – è soprattutto quello di entrare a far parte di una rete che è estesa in tutto il mondo, come dimostra anche questa visita dall’Argentina, e della quale Friuli Innovazione è nodo vitale. Nel nostro network – ha proseguito poi Scarpa – assume un ruolo fondamentale anche la ZIU-Zona Industriale Udinese, che è in grado di offrire alle aziende contatti, occasioni di business, ma anche spazi più ampi qualora ve ne fosse necessità””.
 
Una connessione forte dunque, quella fra Friuli Innovazione e Cosef (Consorzio Sviluppo Economico Friuli), del quale ZIU fa parte e che rientra fra i soci di Friuli Innovazione. Lo ha sottolineato il Presidente Renzo Marinig, evidenziando come Friuli Innovazione avrà un ruolo sempre più focalizzato ed importante nell’ambito delle nuove strategie che guideranno Cosef nei prossimi anni.
 
 
Home page