Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Il lancio del progetto EISS - HORIZON2020

Stampa questa pagina Invia questa pagina Facebook Twitter

20/01/2016

 

EISS – Eco-Innovation Support System è il titolo di un progetto finanziato dall’UE nell’ambito del programma Horizon2020 di cui Friuli Innovazione è l’ideatore e uno dei partner.

Primo progetto europeo avviato nel 2016 dall’ente di ricerca friulano, EISS ambisce a migliorare i servizi di supporto all'eco-innovazione nelle PMI manifatturiere dei settori tradizionali delle regioni periferiche dell’UE, dove l'offerta di servizi innovativi è spesso carente.

Il 12 gennaio u.s. i partner del progetto EISS hanno dato avvio ufficiale alle attività con il kick-off meeting, presentando alcune tematiche sia generali che tecniche al gruppo di peer learning del progetto, impostando le procedure di gestione e discutendo di come raggiungere i risultati attesi.

Cos'è EISS

EISS è un progetto di 1 anno finanziato dall'UE e lanciato il 12 gennaio 2016.

Gli obiettivi del progetto saranno raggiunti attraverso attività di peer learning e azioni pilota intraprese dai partner coinvolti: KEPA (Business & Cultural Development Centre, Salonicco, Grecia), Friuli Innovazione e NORRIA (North Hungarian Regional Innovation Agency). Particolare attenzione sarà dedicata alle piccole aziende manifatturiere dei settori tradizionali (ad esempio automotive, meccanica, edilizia, prodotti chimici, alimentari e bevande, ecc), anche se le linee guida formulate potrebbero essere valide per tutti i settori e dimensioni aziendali.

Utilizzando la Twinning Advanced methodology (una metodologia riconosciuta a livello europeo per lo scambio di conoscenze), questa iniziativa porterà all'elaborazione del Design Option Paper (DOP), un documento che servirà come guida o "vademecum" per altre agenzie d'innovazione per progettare e/o fornire programmi e servizi più intuitivi ed efficaci alle imprese in materia di efficienza energetica e sostenibilità ambientale (eco-innovation).

EISS è stato finanziato a valere sul bando “Peer learning of innovation agencies INNOSUP-5-2014” che chiede alle realtà dei Paesi membri che operano per l’innovazione nell’industria di confrontarsi e apprendere mutuamente attraverso, appunto, il metodo del peer learning.

 

 

 

Home page