Italiano | English A A A | site map
menu ≡

Sabrina Strolego, Console Onorario d’Austria in Friuli Venezia Giulia, in visita a Friuli Innovazione

Stampa questa pagina Invia questa pagina Facebook Twitter

18/04/2018

Austria partner d’elezione per Friuli Innovazione, che in 10 anni ha scritto con i vicini d’oltralpe progetti di innovazione per oltre 15 milioni di euro, diventando il riferimento in Friuli Venezia Giulia delle realtà austriache che si occupano di supporto all’imprenditorialità.

Dell presenti ma soprattutto delle future collaborazioni con enti e imprese austriache si è discusso durante la visita istituzionale a Friuli Innovazione del Console Onorario d’Austria in Friuli Venezia Giulia, Sabrina Strolego, e di Gregor Postl, Consigliere commerciale dell’Ambasciata d’Austria in Italia.

Strolego e Postl si sono confrontati con il direttore Fabio Feruglio sulle modalità per intensificare ulteriormente le attività congiunte tra Austria e Friuli Venezia Giulia nel settore dell’innovazione e della ricerca, favorendo in particolare lo scambio di idee e buone pratiche e la cooperazione fra startup a livello transfrontaliero. Friuli Innovazione è infatti il riferimento regionale, nonché tra i promotori, del Memorandum firmato nel 2017 da vari enti di Veneto, Austria, Slovenia e Croazia per la realizzazione di un hub per le startup dell’Alpe Adria capace di attirare giovani e promettenti imprese da altri Paesi, anche extra UE.

 

Ed è proprio dedicato alle startup uno tra i progetti più significativi che l’incubatore d’impresa friulano sta portando avanti a livello transfrontaliero: si tratta di EEsAA – Entrepreneurial Ecosystem Alpe Adria, progetto da oltre 1 milione 200 mila Euro realizzato nell’ambito del Programma Interreg Italia-Austria 2014-2020.

L’ecosistema imprenditoriale EEsAA è finalizzato a collegare hub imprenditoriali e start-up locali in un cluster transfrontaliero, dove parchi tecnologici, università, incubatori e co-working giocano un ruolo centrale nella promozione congiunta dell’ecosistema imprenditoriale Alpe Adria.

È invece incentrato sul tema Industria 4.0 il progetto E-EDU 4.0 (finanziato sempre dal Programma Interreg Italia-Austria 2014-2020), in collaborazione con l’Università di Scienze Applicate della Carinzia, che partirà a maggio e si propone di sviluppare una rete di qualificazione transfrontaliera – tutt’oggi inesistente -  per le competenze specifiche richieste dal manifatturiero avanzato.

Auspichiamo che, grazie agli sforzi congiunti delle istituzioni che ognuno di noi rappresenta – ha dichiarato il Console Onorario (e imprenditrice di successo) Sabrina Strolego -  da questo primo incontro possano nascere e consolidarsi sinergie utili a condividere intuizioni, progressi e risultati nei campi dell’educazione all’imprenditorialità, del trasferimento tecnologico, del processo di digitalizzazione dell’industria europea”.   

“Compito di Friuli Innovazione non è soltanto quello di stimolare l'innovazione trasferendo sul mercato i risultati della ricerca – ha dichiarato il direttore Fabio Feruglio -  ma anche quello di favorire e accelerare l’accesso a nuovi potenziali mercati e selezionare le migliori opportunità per sviluppare collaborazioni dinamiche e virtuose.”

 

Home page