Italiano | English A A A | site map
menu ≡

TransUP- Supporting Transnational Start-up Ecosystems

Le startup tecnologiche nei territori europei periferici, come l’area che va dalle Alpi all’Adriatico, solitamente si rivolgono all'Europa occidentale o agli Stati Uniti, piuttosto che ai paesi limitrofi, per individuare modelli di cambiamento e sviluppo. Il progetto TransUP, approvato nell'ambito del Programma Quadro Horizon 2020, affronta la sfida di rendere la regione dell’Alpe Adria un hub attraente per gli imprenditori e gli investitori innovativi, in cui l'ecosistema di attori e servizi dedicati a sostenere la creazione e lo sviluppo di nuove imprese sia davvero collaborativo e transnazionale.

Per mezzo di attività di peer-review svolte a livello nazionale e transnazionale, le organizzazioni partner del progetto TransUP sono coinvolte nella co-progettazione di un programma regionale transnazionale di Softlanding innovativo per accrescere un’attitudine multiculturale e internazionale tra le startup nonché per attrarre talenti nell’area di riferimento. L'impatto atteso implica la diffusione di un approccio internazionale delle startup in tutti gli aspetti della gestione aziendale con ricadute positive che vanno dall’accesso a nuovi mercati fino all’incremento della competitività.

Particolare attenzione sarà dedicata a startup del territorio dell’Alpe Adria, ma le raccomandazioni sviluppate e raccolte in un “Design Option Paper” (D.O.P.) saranno valide per tutti i settori e aree geografiche dell’UE.

Partners

Il consorzio è composto da 5 organizzazioni vitali nei rispettivi ecosistemi imprenditoriali regionali:

  • Friuli Innovazione - Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico – capofila Italia
  • Inšttut za raziskovanje podjetništva (IRP) - Slovenia
  • Technology Park Ljubljana (TP-LJ) - Slovenia
  • Science and Technology park of the University of Rijeka (STEP RI) Croatia
  • Carinthian Economic Promotion Fund (KWF) - Austria

Attività

Partendo dai risultati di precedenti esperienze di cooperazione e dagli scambi tra le agenzie per l'innovazione del Friuli Venezia-Giulia, Carinzia e Slovenia, il consorzio TransUP applicherà la metodologia denominata “Twinning Advanced” al fine di confrontare, valutare e trasferire buone pratiche relative a servizi di supporto per startup in termini di internazionalizzazione e fertilizzazione incrociata in ambito multiculturale. Inoltre, TransUP prevede l’allargamento del cosiddetto ecosistema trilaterale delle startup (Italia, Austria, Slovenia) anche alla Croazia, il paese membro dell’UE più giovane tra i tre paesi coinvolti. In questa prospettiva, STE PRI il partner croato contribuirà con le proprie esperienze e condizioni quadro, alla co-creazione di approcci migliori per una gamma di condizioni ancora più ampia.

Attività in sintesi:

  • Creazione di un gruppo di Peer Learning (PLG) composto da rappresentanti delle parti interessate e dagli attori dei territori coinvolti
  • Realizzazione di un’attività di benchmarking e di peer-review sulle buone pratiche transnazionali e locali
  • Sviluppo di un Programma di Softlanding transnazionale inclusa una azione pilota mirata
  • Creazione di un Design Option Paper (DOP), la Relazione del progetto che include linee guida per rendere la regione Alpe Adria un hub attraente per gli imprenditori e gli investitori innovativi.


Anno 2016

 

Referente: Claudia Baracchini
Tel: +39 0432 629940 
E-mail: claudia.baracchini@friulinnovazione.it